Shiitake, il fungo medicinale che regola gli ormoni.

Shiitake, viene utilizzato per molte applicazioni. In questo articolo descriveremo nel dettaglio le sue capacità di regolatore.Il fungo Shiitake o Lentinula edodes , infatti, ha la grande capacità di tenere i valori ormonali ad un livello ottimale. Vediamo insieme le sue caratteristiche leggendo la sua scheda tratta dal libro “I Funghi medicinali” di Valentina Bianchi. Ed. L’Età dell’Acquario” :

” Il Lentinus edodes (Shiitake) cresce in montagna, dalla primavera all’autunno, a gruppi, su ceppi di latifoglie, in particolare su castagni e querce. Il suo nome deriva da due parole giapponesi : shii ( quercia) e take ( fungo), proprio perché si sviluppa spontaneo sui tronchi di questi alberi… Lo Shiitake contiene minerali quali: potassio, calcio, magnesio, ferro, fosforo e zolfo; provitamina D, vitamina C, vitamina B2 e B12; acidi grassi insaturi, aminoacidi essenziali, tra cui la lisina e arginina, e non essenziali; molti polisaccaridi tra cui il più importante è il Lentinano.

Il micelio di shiitake, contiene più di 30 enzimi. La concentrazione più alta di principi attivi è contenuta nel cappello del fungo. Già ai tempi della dinastia cinese Ming, nel XIV secolo, lo Shiitake era conosciuto e impiegato per i suoi benefici poteri. Era considerato un importante tonico di reni e fegato e lo riteneva capace di curare malattie da raffreddamento, di eliminare vermi intestinali e di migliorare l’energia generale dell’organismo.

Le principali proprietà terapeutiche del Lentinus edodes riguardano, come la maggior parte dei funghi medicinali, l’ambito immunitario. Esso agisce sulle difese, stimolando le cellule deputate a fornire l’informazione immunitaria alle strutture linfatiche, in particolare a livello dei linfonodi e della milza. Nella Medicina Tradizionale Cinese è da sempre usato nel trattamento di situazioni virali come morbillo, bronchite, infezioni di herpes simplex e di affezioni correlate a un ampioindebolimento immunologico, come allergie, candidosi, dermatiti e AIDS. Negli studi sull’HIV si è usata, per via orale, una preparazione di estratto di micelio (LEM), nel dosaggio di 6 g. al giorno. Il LEM, a differenza del Lentinano, che è un farmaco, è considerato un supplemento alimentare, più facilmente assorbibile rispetto anche al fungo intero.

Il Lentinus edodes  (Shiitake) è utile in tutte le patologie degenerative associabili all’avanzare dell’età, come ad esempio l’artrosi, la steatosi epatica, l’iperuricemia, la gotta, l’aritmia cardiaca e i problemi metabolici, ma è utilizzato anche per la cura dello stress. Nei bambini questo fungo aiuta a rinforzare in generale le difese. Lo Shiitake ha dimostrato di possedere proprietà antimetastatiche e una grande capacità preventiva circa l’insorgenza di tumori indotti da agenti chimici e da virus, come le leucemie e i linfomi. Le neoplasie che maggiormente beneficiano della somministrazione di questo fungo, permettendo un netto prolungamento della vita del soggetto, sono il carcinoma gastrico, colorettale e uterino…

Spesso il Lentinus edodes viene utilizzato in associazione con altri funghi, come il Maitake, che hanno una capacità immunostimolante generale. Questa scelta si basa sul fatto che lo Shiitake  è in grado di sostenere il sistema immunologico…L’estratto di micelio di Lentinus edodes possiede un effetto ipocolesterolemizzante importante, soprattutto nel soggetto giovane che dimostra una buona reattività. Il Lentinus edodes è il fungo più indicato, insieme al Reishi, nella prevenzione delle patologie cardiovascolari e dell’arteriosclerosi. Lo Shiitake rafforza il tessuto connettivo, ostacolando possibili danni ai vasi e lo sviluppo di sedimenti nelle arterie.”

Tratto da “I Funghi Medicinali” di Valentina Bianchi Ed. L’Età dell’Acquario

shiitakePotete trovare Shiitake qui: http://amzn.to/2jvU3xj

Qui invece Reishi: http://amzn.to/2kgRQ62

reishi biologico