Il reflusso gastro-esofageo: cosa mangiare e come curarlo con i rimedi naturali

Che cos’è il reflusso gastro-esofageo

come curare il reflusso gastro-esofageoIl reflusso gastro-esofageo, detto anche dispepsia è una condizione clinica caratterizzata da fastidio o diffuso dolore allo stomaco, nausea, senso di gonfiore e frequenti eruttazioni, soprattutto dopo i pasti. Diverse possono essere le cause: stress, situazioni di disagio psicologico, cattive abitudini alimentari, pasti frettolosi e a base di cibi non facilmente digeribili e patologie del tratto digerente. Tra queste la più frequente è il reflusso gastro esofageo.

Il reflusso gastro-esofageo si verifica quando il cibo parzialmente digerito dallo stomaco ritorna in esofago, superando la valvola che separa questi due organi.

Il contenuto gastrico è acido e il suo contatto con la parete dell’esofago provoca un forte senso di bruciore retro-sternale, molto fastidioso se non addirittura invalidante. La terapia del reflusso, oltre che una dieta adatta, prevede alcune norma comportamentali: non coricarsi prima di un paio d’ore dall’ultimo pasto, controllare il peso corporeo e astenersi totalmente dal fumo.

ALIMENTI CONSIGLIATI

Frutta mele, pere, frutti di bosco, anguria, pesche, banane, albicocche

Verdura/ortaggi: in genere crudi o cotti.

Legumi in genere

Carni: bianche cotte alla piastra, ai ferri, al vapore, senza condimenti aggiunti, eliminando la pelle prima della cottura.

Pesce: qualsiasi varietà, bollito, alla griglia o al forno.

Latte e derivati, formaggi/latticini: formaggi light, latte scremato

Cereali : pane pasta, crackers e fette biscottate, preferibilmente da farine integrali

Dolci e snack: prodotti da forno e biscotti non elaborati, gelato alla frutta, marmellate

Condimenti: olio extravergine di oliva (non più di un cuchiaino da thè per due volte al giorno), spezie, erbette, succo di limone, aceto.

ALIMENTI SCONSIGLIATI (da assumere con moderazione)

Frutta: agrumi

Verdura/ortaggi: pomodoro

Carne: prosciutto crudo, carne rossa, preferire tagli magri.

Pesce: crostacei, frutti di mare

Uova dolci e snack: gelato alle creme

Condimenti: sughi elaborati e cotti a lungo

Bevande: vino rosso (un bicchiere a pranzo), caffè, thè, bevande gassate.

ALIMENTI VIETATI

Carne: insaccati, wurstel, salsicce

Dolci e snack: cioccolato

Condimenti: cibi fritti, peperoncino, pepe e cibi piccanti, cibi in salamoia e conserve sotto sale, sughi e condimenti pronti, menta, strutto, lardo, panna, margarina, oli vegetali diversi dall’extravergine di oliva

Bevande: alcolici

I rimedi naturali per curare il reflusso gastro-esofageo

rimedi naturali per il reflusso gastro-esofageoI rimedi naturali per curare la malattia da reflusso gastro-esofageo sono principalmente due. Si tratta dei due funghi medicinali: Cordyceps ed Hericium.

Il Cordyceps ha una funzione antinfiammatoria che aiuta la parete muscolare dello stomaco a ritrovare il giusto tono, favorendo la soluzione della sintomatologia legata alla gastrite. Lo stomaco, grazie all’azione del Cordyceps, ritrova la sua elasticità, la funzionalità e la forma, arrivando a non chiudersi più in modo ermetico, cosa che prima causava il rigurgito acido nell’esofago, fonte di infiammazione.

L’Hericium, poi, ha un’importante funzione per la digestione, perché riporta questo processo alla fase normale. Hericium accresce anche la presenza di muco nello stomaco, che ha la funzione di proteggere la mucosa gastrica dai succhi gastrici per la digestione. Inoltre agisce sull’umore, abbassando il livello di stress e favorendo l’umore sereno.

Qui di seguito alcuni prodotti consigliati per la malattia da reflusso gastro-esofageo. Cliccate sulle immagini per vedere i dettagli.