Gli integratori: il miglior sostegno per la salute e la prevenzione

Nell’articolo precedente “Integratori: alleati per la salute”, abbiamo cominciato a descrivere le qualità e le funzioni delle vitamine, esplorando nel dettaglio la Vitamina A. In questo nuovo articolo ci occuperemo delle Vitamine del Gruppo B, preziosi integratori che hanno, in molti casi, un’azione preventiva per diverse patologie anche rilevanti.

Vediamo subito le caratteristiche, le funzioni, i benefici e le modalità di assunzione delle Vitamine del Gruppo B.

La Vitamina B1

La Vitamina B1, chiamata anche Tiamina, è idrosolubile come tutte quelle del gruppo B. Questa vitamina assolve a più funzioni:

– protegge il sistema nervoso

– partecipa al metabolismo dei carboidrati disgregandoli per l’assimilazione, specialmente per lo zucchero e le farine bianche.

– è importante per il processo di produzione e immagazzinamento del glicogeno del fegato, utilizzato come riserva di glucosio per il sangue e per i muscoli.

– è importante per migliorare la funzionalità dell’insulina quindi, una sua carenza, può provocare il diabete.

– è necessaria per contrastare la formazione dell’acido urico, per evitare la formazione di malattie come la gotta e l’artrite.

– protegge il cuore e i globuli rossi ed è necessaria per il metabolismo del collagene. Favorisce il processo di cicatrizzazione.

– viene utilizzata in campo medico per curare gli stati di carenza causati dall’alcolismo, dalla cirrosi, dall’ipertiroidismo, dalla diarrea prolungata.

La Vitamina B2

La Vitamina B2, detta anche Riboflavina è assimilata in modo molto veloce nel tratto gastrointestinale. Le sue funzioni più importanti sono:

– è essenziale per la conversione della Vitamina B6 (la cui assenza porta alla pellagra) e favorisce le reazioni metaboliche specialmente per i tessuti.

– favorisce l’utilizzo dei micronutrienti (proteine, glucidi e lipidi) ingeriti con l’alimentazione, appoggiando così la regolare crescita dell’organismo, compresi i capelli.

– migliora la vista, l’integrità della vista e della cute.

– è efficace contro le malattie infettive, lo stress, la gastrite.

– protegge dai radicali liberi.

La carenza della Vitamina B2 può provocare spacchi e piaghe agli angoli della bocca, lesioni alle labbra, lingua rossa e dolente, problemi agli occhi (bruciori, fotofobia), pelle oleosa o desquamata, calvizie, insonnia, capogiri e tremori.

La Vitamina B2 deve essere assunta giornalmente ingerendo lievito di birra, latte frattaglie, albume d’uovo, pesce, carne e vegetali verdi. L’assorbimento è inibito dal consumo di alcool mentre ci sono alcune sostanze che ne inibiscono la biodisponibilità come la caffeina e la saccarina.

La Vitamina B3

La Vitamina B3, detta Niacina è molto importante per il metabolismo energetico dei grassi e del glucosio. Le sue funzioni sono:

– è utilizzata per il trattamento della pressione alta.

– migliora la mobilità delle articolazioni nell’artrite.

– è di vitale importanza nel corretto funzionamento del sistema nervoso e nella buona salute della pelle (compresa la lingua), nella formazione dei tessuti del sistema digestivo. È necessaria per gli ormoni sessuali e per il metabolismo del cervello.

– è stata utilizzata per la cura dell’acne, nella prevenzione della cefalea, nella cura dell’aterosclerosi, nella cura delle vertigini e nella disintossicazione da alcool e droghe.

– la sua carenza provoca debolezza muscolare, perdita di appetito, cattiva digestione, eruzioni cutanee, alito cattivo, gengiviti, bruciori alla bocca, piccole ulcere, insonnia, irritabilità, mal di testa, depressione.

La Vitamina B3 può essere assunta ingerendo lievito di birra, verdure, frutta fresca e secca, carne, fegato, pesce, latte e formaggi. Questa vitamina è la più stabile del complesso vitaminico del Gruppo B ma il suo assorbimento potrebbe essere ridotto dal fumo della sigaretta.

La Vitamina B5

La Vitamina B5, detta anche Acido Pantotenico, è una Vitamina del Gruppo B essenziale per il nostro organismo. La Vitamina B5 previene la comparsa dei capelli bianchi (e la loro caduta), aiuta la cicatrizzazione delle ferite, tiene sotto controllo lo stress e ritarda l’invecchiamento.

Alcuni studi dicono che dosi consistenti di questa vitamina rallentino la comparsa di rughe, migliorino il sistema immunitario e il funzionamento delle ghiandole surrenali. La vitamina B5 è presente in alimenti come il lievito di birra, il fegat, la carne, le uova, il pesce, verdura e frutta.

La Vitamina B6

La Vitamina B6, detta Pirodossina, è composta da tre differenti composti, la pirodossina, il pirodossale e la pirodossamina. La sua forma attiva è di importanza fondamentale per oltre cento reazioni enzimatiche del corpo, tra le quali la sintesi proteica.

La Vitamina B6 svolge molte funzioni:

– è fondamentale per sintetizzare la nereponefrenina e la serotonina; nel processo di formazione della mielina.

– è utilizzata nel trattamento dei disturbi schizofrenici, nel trattamento della sindrome del tunnel carpale, nel trattamento della depressione, per contrastare l’indebolimento del sistema immunitario negli anziani.

– viene utilizzata per gestire l’asma, nei disturbi cardiovascolari e nei disturbi dell’attenzione.

– questa vitamina, associata al magnesio, è utilizzata per la prevenzione dei calcoli renali.

La Vitamina B6 è contenuta negli alimenti: carne, frattaglie, alcuni pesci, leguminose, carote, piselli e spinaci, nel latte, nel formaggio, nelle uova e nei cereali non raffinati.

La Vitamina B7

La Vitamina B7, chiamata anche Inositolo, è presente in tutti i tessuti animali, mentre nei vegetali è legata all’acido fitico Svolge innumerevoli funzioni per il metabolismo, vediamo quali.

– la Vitamina B7 ha un effetto lipotropo, ovvero favorisce la mobilitazione dei lipidi dal fegato verso il flusso sanguigno diminuendo i rischi di malattie come la cirrosi.

– riesce a sciogliere i depositi di grassi nelle arterie

– l’inositolo, dal momento che migliora il metabolismo dei lipidi, ottimizza le funzioni sia del fegato, come del cuore e del cervello.

– la Vitamina B7 ha anche un potere tonificante per il sistema immunitario.

– rafforza le arterie diminuendo gli eventi di emorragie ad organi come lo stomaco, i reni, il fegato, il cervello e il cuore.

– migliora la crescita dei capelli, mantiene la pelle sana e liscia e previene le malattie come l’eczema e la psoriasi.

Viene utilizzata per curare le seguenti malattie:

stitichezza

– calvizie

– ansia, insonnia, neuropatie diabetiche periferiche, schizofrenia, tensione nervosa, ingrossamento del fegato, vertigini.

– glaucoma

– asma

– ictus, ipoglicemia, malattie cardiovascolari.

– cancro dello stomaco (terapia pre-operazione), gastrite

– sovrappeso, obesità

L’Inositolo si trova in alimenti animali (soprattutto nel fegato) e nei vegetali come gli agrumi, il lievito di birra, la frutta secca, legumi e cereali integrali.

La Vitamina B8

La Vitamina B8 chiamata Biotina, è in realtà un coenzima senza il quale molti enzimi non potrebbero svolgere la loro funzione.

Queste sono le sue funzioni:

– è essenziale per lo sviluppo e la salute dei capelli, protegge dalle dermatiti e dalla pelle secca.

– è vitale per un sistema immunitario sano, mantiene in buon uso le ghiandole sebacee, il midollo osseo e le ghiandole sessuali

– è un coenzima necessario per l’utilizzo dell’acido folico, dell’ormone della crescita e del testosterone.

La carenza di Vitamina B8 causa dolori muscolari, mancanza di energia, inappetenza, insonnia, disturbi del sistema nervoso, caduta dei capelli, depressione, infiammazioni della lingua, tic nervosi e spasmi.

Gli alimenti che contengono la Vitamina B8 sono il fegato, il tuorlo d’uovo, il cioccolato, le arachidi, i piselli secchi, i funghi, il lievito di birra, la carne e la verdura.

La Vitamina B9

La Vitamina B9, detta anche Acido Folico, è essenziale nella formazione dell’acido nucleico, cioè per la crescita e la riproduzione di tutte le cellule del corpo.

Le funzioni importanti della Vitamina B9 sono:

– agisce assieme alla Vitamina B12 nell’utilizzo delle proteine. Stimola le funzioni del fegato e combatte gli avvelenamenti alimentari e i parassiti.

– la Vitamina B9, concentrandosi nel liquido spinale ed extracellulare, ha confermato che la sua presenza migliora il funzionamento del cervello.

– l’assunzione di Vitamina B9, secondo alcuni studi porta alla diminuzione dell’omocisteina con la relativa diminuzione da 2 a 3 volte del rischio di ictus. Migliora la circolazione e allevia i sintomi dell’artrite.

La carenza di Vitamina B9 può causare i capelli bianchi, l’infiammazione della lingua, disturbi gastrointestinali, lesioni agli angoli della bocca.

Questa vitamina si trova in alimenti quali il latte fresco, le patate, le carote, gli spinaci, i fagiolini, gli asparagi, il germe di grano, il lievito, il fegato, la carne di pollo, le uova, i broccoli, le arance, i fagioli e il riso. La Vitamina b) viene mal assorbita in presenza di alcool, fumo e se si assumono contraccettivi orali.

La Vitamina B12

La Vitamina B12 detta anche Cobalamina, ha diverse funzioni.

– è essenziale per il fissaggio della Vitamina A nei tessuti.

– è importante per le cellule, essendo un fattore basilare per la produzione del DNA e per la produzione dell’energia. Combinata con l’acido folico permette la divisione cellulare.

– ha effetti benefici sul sistema nervoso, previene la degenerazione mentale.

– accelera la guarigione dell’herpes facciale e dello Zoster, delle infezioni virali e batteriche, migliora i sintomi neuropatici del diabete.

La carenza di questa vitamina porta alla sindrome di affaticamento cronico e all’aumento dell’omocisteina (responsabile delle malattie cardiovascolari.

La Vitamina B12 si trova negli alimenti animali come fegato, manzo e maiale.

Nel prossimo articolo ci occuperemo delle altre vitamine (Vitamina C, Vitamina E, Coenzima Q10 e molto altro)…non perdetelo!

PRODOTTI CONSIGLIATI